Fondazione Nuto Revelli

Referente: 

Beatrice Verri

La Fondazione Nuto Revelli, in collaborazione con la Rete del Ritorno, conduce a Paraloup la Scuola del ritorno in montagna, con un focus particolare sulla promozione dello strumento delle Associaizoni fondiarie e sulla formazione dei giovani agricoltori di montagna.

La borgata Paraloup si trova a 1.360 metri nel comune di Rittana, in Valle Stura (CN) e fu un baluardo della Resistenza fra il 1943 e il 1944 poiché vi ebbe sede la banda Italia Libera in cui militarono Duccio Galimberti, Dante Livio Bianco, Giorgio Bocca e Nuto Revelli. Oggi è rinata a nuova vita grazie al lavoro di recupero della Fondazione Nuto Revelli Onlus, che a partire dal 2007 ha acquistato i ruderi abbandonati e li ha restaurati. Un villaggio un tempo diroccato e deserto è stato recuperato con un progetto di architettura sostenibile pluripremiato (Premio Liechtenstein per l'architettura sostenibile delle Alpi, Premio Gubbio per il Paesaggio, Bandiera Verde di Legambiente). Oggi quel luogo, dopo dieci anni di crescita, è un bellissimo borgo turistico-culturale che ospita un rifugio escursionistico con ristorante aperto tutto l'anno gestito da due ragazze originarie della valle e un polo espositivo e convegnistico di eccellenza che accoglie ogni anno centinaia di visitatori, membro della Rete del ritorno ai luoghi abbandonati.

La fondazione conduce inoltre un laboratorio didattico per le scuole del Piemonte e ha prodotto un film sull'eredità de Il mondo dei vinti - Il popolo che manca - che ha vinto il premio della giuria al Torino Film Festival e il Premio "Luciano Emmer" al Trento Film Festival. 

In collaborazione con Mai Tardi - Associazione amici di Nuto, ha inoltre varato la Scuola per la Buona Politica di Cuneo e il concorso letterario "Scrivere Altrove".

www.nutorevelli.org - Facebook: Fondazione Nuto Revelli
www.paraloup.it - Facebook: Rifugio Paraloup

Sito web: www.nutorevelli.org Telefono: 0171.692789