Solstizio: torna a giugno la festa del turismo dolce sulle Alpi

QUANDO 19 - 21 giugno 2020
DOVE Valpelline
-  Valpelline

Oggi il turismo alpino è a un bivio: o si spera ancora nel miracolo dei motori, dei grandi impianti, delle pesanti infrastrutture che consumano le bellezze e i silenzi della montagna, oppure si decidere di puntare decisamente su un turismo sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico.

In Valpelline, dal 19 al 21 giugno 2020, gli organizzatori di “Solstizio, festival del turismo dolce sulle Alpi”, sono convinti che la strada del futuro debba essere la seconda: perché nel prossimo futuro solo un turismo dolce, capace di adattarsi alla domanda modulando l'offerta in base al luogo, al tempo e alla congiuntura climatica sarà capace di futuro sulle nostre montagne. Un turismo morbido, che non danneggia l'ambiente ma lo valorizza, non urla ma dialoga, e cresce lentamente con la possibilità di fermarsi, correggere e ripartire su nuovi sentieri. Un turismo che utilizza e valorizza gli unici beni di cui l'Italia è incredibilmente ricca senza rendersene conto: la natura, la cultura, l'arte e la bellezza, l'agricoltura di qualità.

 

Dopo il successo ottenuto in Valle Maira, dal 22 al 24 giugno 2018, la Seconda Festa della Montagna Dolce si svolgerà in Valpelline, altra valle alpina simbolo del turismo sostenibile, in un lungo week end da venerdì 19 a domenica 21 giugno 2020, con eventi culturali e spettacoli di musica, letteratura e teatro, distribuiti nei principali luoghi della valle.

Alla tre giorni parteciperanno tanti amici, ambasciatori e promotori di una nuova forma di turismo alpino sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico, come gli scrittori Paolo Cognetti ed Enrico Camanni, l'alpinista Patrick Gabarrou, il gruppo degli Orage e i numerosi produttori di cibo di qualità delle Alpi aderenti alla Condotta SlowFood Valle d'Aosta, come l'azienda Paysage ea Manger di Gressoney-Saint-Jean.