Scuola dei giovani agricoltori di montagna. Call per la selezione dei partecipanti

La Fondazione Nuto Revelli Onlus, nell'ambito del progetto nazionale della “Scuola del ritorno”, promosso a partire dal 2015 dalla “Rete del ritorno ai luoghi in abbandono”, ha avviato a Paraloup la Scuola del ritorno in montagna con cui ha promosso in particolare, sotto il coordinamento del prof. Andrea Cavallero (già docente del DISAFA), la politica dell'associazionismo fondiario e ha dato vita all'Associazione Fondiaria “Valli Libere” a Rittana nel marzo 2018.

Nella convinzione che la formazione dei giovani agricoltori e allevatori fra tradizione e innovazione sia fondamentale per preparare figure che siano di riferimento nel territorio per la conduzione delle associazioni fondiarie, la Fondazione promuove, di concerto con il Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari (DISAFA) dell'Università di Torino, sotto la direzione scientifica del prof. Giampiero Lombardi e con il sostegno di Fondazione CRC e Fondazione CRT la seconda edizione della Scuola Giovani Agricoltori di Montagna, ossia un corso di formazione intensivo così strutturato:

  • dieci giorni residenziali di formazione teorica “ad hoc”, a seconda dei bisogni e delle effettive necessità formative espresse dai candidati selezionati. Le lezioni si svolgeranno presso il Rifugio Paraloup di Rittana (CN);
  • un periodo di stage in un'azienda agricola convenzionata La frequenza della seconda edizione, come la prima, è gratuita, così come le spese di soggiorno presso il Rifugio Paraloup.

Nell'ottica di fornire un servizio il più possibile utile per le comunità di montagna, si è deciso di non indirizzare la selezione ma di chiedere ai candidati di esprimere i propri desideri formativi e di motivare le proprie scelte, descrivendo in dettaglio il percorso di studi e di formazione condotto. La selezione avverrà con il coinvolgimento di università, aziende ed enti di formazione.

Per informazioni scrivere a info@nutorevelli.org