Il 2022 sarà l'«Anno internazionale dello Sviluppo sostenibile della Montagna»

L'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha stabilito il 16 dicembre, adottando una risoluzione promossa dal Kirghizistan ed approvata all'unanimità, che il 2022 sarà l'«Anno internazionale dello Sviluppo sostenibile della Montagna».  Dopo il 2002 Anno Internazionale della Montagne, a vent'anni di distanza, viene riportata l'attenzione sulle Terre Alte del Pianeta.
"L'ONU - si legge nella nota ufficiale diffusa - inviterà tutti gli Stati membri, il sistema delle Nazioni Unite, altre organizzazioni internazionali e regionali e le parti interessate, tra cui la società civile, il settore privato e il mondo accademico, a osservare l'Anno al fine di aumentare la consapevolezza delle problematiche connesse". 

Il rappresentante del Kirghizistan, introducendo la Risoluzione in materia, ha affermato che le montagne sono l'habitat di specie uniche di flora e fauna e che i paesi di montagna costituiscono tipi unici di ecosistemi e i problemi che devono affrontare a causa del cambiamento climatico sono specifici. Pertanto, l'adattamento e la mitigazione dei cambiamenti climatici, così come lo sviluppo sostenibile in questi paesi, richiedono l'attuazione di una serie speciale di misure che rispondano alle loro esigenze. La Risoluzione invita tutti gli Stati membri e le organizzazioni internazionali e regionali e altre parti interessate a osservare l'Anno internazionale per aumentare la consapevolezza dell'importanza dello sviluppo sostenibile della montagna.

 «Questa è un'ottima opportunità per promuovere nuove attenzioni e investimenti verso le popolazioni montane che vivono in ambienti gravemente colpiti dai cambiamenti climatici», afferma Rosalaura Romeo, Programme Officer di Mountain Partnership, partenariato ufficiale delle Nazioni Unite. «Sarà anche l'occasione per intraprendere iniziative atte a promuovere cultura e tradizioni locali, in linea con la sostenibilità, guardando a sviluppi positivi per la vita nelle valli e sui rilievi».

"È una grande notizia per tutti, per tutti gli Stati - evidenzia Marco Bussone, Presidente Uncem - nel 2022 potremo avviare una serie di iniziative e analisi, politiche e opportunità a caratura internazionale. Con tutti gli Stati che faranno la loro parte. Italia ed Europa sono certo guideranno il percorso e i processi. Uncem farà la sua parte nel settantesimo anniversario della sua fondazione. 

 

Immagine di copertina
Fototeca Trentino Sviluppo S.p.A. - FOTO DI: 
Paolo Bisti - Luconi
Madonna di Campiglio - Panorama - Dolomiti di Brenta
(è vietata la riproduzione dell'immagine)