“Incontri d'alt(r)a quota”. 4 workshop per 4 rifugi per vivere le Dolomiti UNESCO in modo inedito

Un'estate con la Fondazione Dolomiti UNESCO, alla scoperta di una montagna da raccontare, gustare, fotografare, dipingere grazie al programma degli “Incontri d'alt(r)a quota” che quest'anno tornano tra Trentino, Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia.
Quattro appuntamenti sui sentieri delle Dolomiti per vivere il Patrimonio Mondiale in modo inedito. Dopo gli incontri con lo scrittore Matteo Righetto e lo chef Alessandro Gilmozzi, la Fondazione ha preparato due appuntamenti dedicati alla rappresentazione delle Dolomiti tramite la pittura e la fotografia.

 

Con Matteo Righetto impariamo a scrivere di montagna

Matteo Righetto ha ambientato diversi suoi romanzi nel contesto montano che ama e abita per gran parte dell'anno. Premio Speciale “Dolomiti UNESCO” in occasione dell'edizione 2019 di Pordenonelegge, Righetto ha offerto la sua disponibilità ad accompagnare i partecipanti all'evento del 16 luglio 2021: partenza da passo Staulanza e arrivo al rifugio Città di Fiume (BL), attraverso paesaggi caratterizzati dal bosco, dalle rocce (sotto la parete nord del Pelmo) e infine dai prati che circondano il rifugio.

A cena con lo chef Alessandro Gilmozzi

Nel suo ristorante stellato di Cavalese lo chef Alessandro Gilmozzi ha trasformato l'utilizzo delle erbe spontanee delle Dolomiti in un'esperienza culinaria che profuma di antiche tradizioni e nuove scoperte. È stato lui ad accompagnare i presenti all'appuntamento del 20-21 luglio in Val Cimoliana, presso il rifugio Pordenone (PN).

Disegnare e fotografare le Dolomiti

Gli ultimi due appuntamenti si svolgeranno nel mese di settembre e non mancheremo di fornirvi tutti i dettagli nelle prossime settimane. Dopo la letteratura e la cucina, i laboratori saranno dedicati alla rappresentazione delle Dolomiti tramite la pittura e la fotografia. Al rifugio Antermoia (TN), il 10 settembre, si terrà un workshop – gratuito – di pittura ad acquerello con Silvia De Bastiani, straordinaria interprete dell'arcipelago fossile che grazie al suo pennello torna ad essere disegnato dall'acqua e dal colore. Tra il 18 e il 19 settembre, infine, il fotografo Moreno Geremetta, i cui scatti raccontano la meraviglia delle Dolomiti anche sui social della Fondazione Dolomiti UNESCO, accompagnerà i partecipanti in un workshop intitolato “Catturare attimi di luce”, al rifugio Alpe di Tires (BZ). In questo caso a carico del partecipante ci sono i costi di vitto e alloggio presso il rifugio.

 

Le iscrizioni sono aperte all'indirizzo press@dolomitiunesco.info, al quale è possibile fare riferimento per ogni informazione. I posti saranno sempre limitati per il rispetto delle norme anti-Covid 19.