Montagne Racconta 2024 - laboratorio teatrale

In preparazione alla XIII° edizione del Festival Montagne Racconta - prevista per il 20 -21 luglio 2024 a Larzana e Montagne, comune di Tre Ville (TN) - è attivo il bando del laboratorio teatrale "Le forme del racconto".

Un volano di cultura e di promozione territoriale con le qualità dell'arte, del teatro, della musica, della letteratura, delle storie da raccontare: è questo Montagne Racconta, un festival che dal 2011 mette in pratica il desiderio di un paese di montagna di esistere e di resistere; e ne è l'espressione concreta, estetica e metodologica. Con gli sforzi e il coinvolgimento delle associazioni locali e dei giovani, il festival attrae un pubblico regionale e nazionale ed è divenuto un riferimento certo di artiste e artisti da tutta Italia.

La residenza teatrale che viene offerta sotto forma di borsa di studio gratuita dal Festival Montagne Racconta costituisce una opportunità unica per scrivere e raccontare, per mettere a punto produzioni di compagnie teatrali e progetti personali, per trascorrere una ventina di giorni in un luogo ameno, in contatto con la propria creatività, quella dei compagni di corso e di maestri di grande levatura.

L'iniziativa è aperta ad attori e/o narratori che vogliono fare un'esperienza di lavoro con Francesco Niccolini, drammaturgo e regista esperto di narrazione, e Claudio Milani, attore autore e regista, in cerca di forme di racconto di qualsiasi tipo, dalla narrazione classica a qualunque altro linguaggio o tecnica.

Il numero massimo di progetti accettati è di 8/10.

La scadenza per la presentazione delle domande è il 20 marzo 2024.

Il laboratorio si svolgerà a Larzana, comune di Tre Ville (TN), e sarà suddiviso in due fasi: la prima dal 3 al 12 giugno 2024, la seconda dall'11 al 20 luglio 2024.

Ogni allievo deve arrivare al laboratorio con un proprio racconto/spettacolo già in corso di progettazione, in modo che nei giorni della prima fase del laboratorio si possa fare un lavoro approfondito di creazione e drammaturgia insieme a Francesco Niccolini. Può essere un monologo, una narrazione a più voci o altro tipo di performance basata sulla narrazione, con unico obbligo la semplicità di allestimento. È possibile presentare progetti che prevedano uno o più attori in scena.

Durante i giorni di laboratorio è previsto un lavoro giornaliero di narrazione, scrittura, drammaturgia e messa in scena. Nella seconda fase del laboratorio, i singoli progetti verranno ripresi e messi in prova fino al festival insieme a Claudio Milani e a Francesco Niccolini. I lavori sufficientemente maturi per essere mostrati al pubblico debutteranno nei giorni del festival Montagne Racconta, edizione 2024, sotto forma di studio.


Per saperne di più


Scarica qui il BANDO