"Vacanze italiane". La guida online di Touring e Legambiente per viaggi a due passi da casa

L'estate 2020 sarà sicuramente diversa dalle precedenti per via delle normative e delle limitazioni derivanti dalla fase post Covid 19. Ma sarà anche un'estate sorprendente, di scoperte inaspettate e itinerari meno noti ma altrettanto affascinanti: costretti a fare a meno dei viaggi all'estero e dei luoghi di aggregazione più tradizionali, tanti viaggiatori proveranno a scoprire la vacanza della porta accanto; quel parco di cui tutti ci parlavano e dove non siamo mai stati, quel posticino a poche decine di chilometri che ci si era sempre proposti di andare a visitare ma che poi veniva sempre superato nella scelta da mete più blasonate o esotiche. 
Sarà un'estate di Vacanze Italiane, ma non per questo meno entusiasmanti. Per questo motivo Touring Club Italiano e Legambiente hanno selezionato oltre duecento proposte di vacanze attive a pochi passi da casa, raccolte poi online: non solo paesaggi da vedere, ma territori da pedalare, da camminare, da percorrere a cavallo, a dorso di mulo o in canoa. E soprattutto luoghi da gustare, adatti a tutte le età e ai diversi gradi di preparazione e allenamento di ciascuno. Gli itinerari proposti sono stati scelti tra le migliaia di occasioni di vacanza che il nostro Paese è in grado di offrire, con i consigli di operatori qualificati e attenti ai temi della sostenibilità e del rispetto dell'ambiente.

 

Ne è uscito un bouquet variegato (suddiviso per regioni) che racconta di cammini e pedalate, di affascinanti percorsi nell'entroterra e di trekking in quota, di percorsi ombrosi fra cascate e abbazie o assolati nelle campagne. Non da ultimo le proposte sono a prova di distanziamento fisico, ma con tanta vicinanza sociale. Sono vacanze che possono essere fatte nel rispetto delle prescrizioni sanitarie, ma che permettono di godere della cordialità e dell'ospitalità che caratterizza il nostro Paese. In fondo, non è necessario stare accanto per sentirsi vicini.

Ecco tutti i capitoli:

Un capitolo speciale è dedicato all'Italia per gambe allenate.

 

Hanno collaborato a questa iniziativa:
Alleanza per la Mobilità Dolce – Amodo è una rete di 40 associazioni unite per promuovere la mobilità dolce. Ne fanno parte tra gli altri Greenways Italia, Fiab, Legambiente, Touring Club Italiano, Italia Nostra, Ferrovie Turistiche e Museali, UTP Assoutenti e numerose associazioni locali. Amodo nasce dal desiderio di collaborare e attivare azioni congiunte per promuovere e far crescere la mobilità dolce in Italia, recuperando i ritardi nella pianificazione sostenibile dei territori e del paesaggio e nel sostegno al turismo lento. 


TurismoACavallo nasce per diffondere e far conoscere il più possibile la bellezza della scoperta di luoghi incantati in sella al cavallo. Da Nord a Sud, passando per le isole, l'Italia offre paesaggi, luoghi sacri, antiche tradizioni, realtà rurali tutte da conoscere. E il cavallo è il compagno ideale per questi viaggi (che durino 1 giorno o due settimane...). Un progetto che nasce dalla passione condivisa per il turismo equestre, portato avanti da un piccolo gruppo di cavalieri e che ha trovato anche il sostegno di Legambiente. Il turismo equestre come espressione di un turismo responsabile e rispettoso verso l'ambiente. 
 
- La rete Sweet Mountains, bandiera verde di Legambiente, nasce a Torino nel 2014 su iniziativa dell'Associazione Dislivelli. Si occupa di promuovere i Luoghi delle Alpi che credono in una montagna ancora vestita da montagna, in un turista ospite e non padrone, in un montanaro che accoglie e accompagna i forestieri sul territorio. Le realtà aderenti alla rete sono più di 300 in Piemonte e Valle d'Aosta, tra rifugi, b&b, piccoli alberghi e rifugi che, insieme a produttori, professionisti e operatori della cultura, concorrono a sviluppare il turismo dolce e responsabile. 
 
AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile) dal 1998 promuove la diffusione e l'affermazione a livello globale della cultura, dei principi e delle pratiche di turismo sostenibile e responsabile. Ne fanno parte organizzatori di viaggio, organizzazioni ambientaliste, ONG, associazioni culturali, cooperative, operatori dell'accoglienza, imprese di servizi. La diversa natura dei soci ha stimolato un'articolata struttura organizzativa e di attività interna con tavoli di lavoro, commissioni e attività di formazione. Una composizione eterogenea fonte di condivisione e di pluralità di visione.